Tu sei qui: Home Aree tematiche Animali Notizie su animali Cani e gatti incidentati: che fare

Cani e gatti incidentati: che fare

Come comportarsi se ci si imbatte in un animale ferito

In base alle modifiche introdotte dal Nuovo Codice della strada, è diventato obbligatorio, per ogni utente della strada, soccorrere gli animali vittime di incidenti stradali, ponendo in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento.

Nel caso in cui l'incidente stradale coinvolga cani e gatti, il Comune sul cui territorio si è verificato il sinistro, si dovrà far carico, in base alla recente normativa, delle spese conseguenti al soccorso dell'animale, qualora non si risalga ad un proprietario.

La Provincia di Bologna, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell'Università di Bologna e con l'Area di Sanità pubblica Veterinaria dell'Az. USL di Bologna, ha messo in atto un progetto sperimentale di Pronto Soccorso per cani e gatti, al fine di garantire il servizio di assistenza agli animali e, al contempo, di offrire ai Comuni del territorio la possibilità di fruire di condizioni tariffarie agevolate. A tale progetto il Comune di Monzuno ha aderito con delibera di consiglio n.38 del 24/6/2013

Inoltre la Provincia ha stipulato una convenzione con due Associazioni di volontariato presenti sul territorio, che provvederanno al trasporto degli animali incidentati.
Il progetto prevede pertanto la seguente articolazione:

  • il Servizio Veterinario dell'Azienda USL di Bologna garantisce il primo soccorso nei confronti dell'animale sul luogo dell'incidente
  • il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell'Università di Bologna svolge il servizio di Pronto Soccorso tramite il proprio Ospedale Veterinario di Ozzano, aperto 24/24 h, due Associazioni di volontariato, allertate dal Medico Veterinario AUSL intervenuto sul luogo dell'incidente, forniscono il servizio di trasporto di cani e gatti incidentati dal luogo dell'incidente al Pronto Soccorso attivo presso l'Ospedale Veterinario di Ozzano.

Cosa fare in caso di incidenti stradali che coinvolgano cani o gatti?

  • L'utente della strada dovrà chiamare o direttamente il Servizio Veterinario dell'AUSL, oppure i Carabinieri o la Polizia Provinciale o la Polizia Municipale, che contatteranno il Medico Veterinario dell'AUSL reperibile per zona;
  • il Medico Veterinario dell'AUSL reperibile per zona si attiverà per il soccorso dell'animale intervenendo sul posto, procedendo per il successivo ricovero presso l'Ospedale Veterinario e contattando l'Associazione di volontariato reperibile per concordare il trasporto dell'animale che sarà accompagnato da un verbale di ricovero apposito;
  • l'Associazione di volontariato reperibile (L.I.D.A. con sede in Calderara di Reno o l'associazione E.N.P.A. con sede in Bologna) effettuerà il trasporto dell'animale traumatizzato al Ospedale Veterinario di Ozzano;
  • l'Ospedale veterinario assicurerà la prima visita e la stabilizzazione dell'animale in attesa di accordarsi con il proprietario o con il Comune in cui l'animale è stato ritrovato, al fine di condividere gli interventi sanitari da praticare sull'animale incidentato.

Che cosa determina per il Comune aderire al progetto?

Il Comune di Monzuno ha aderito al progetto senza aver dovuto sostenere alcun onere per l'adesione. In presenza di animali (cani e gatti) incidentati fruirà di condizioni tariffarie agevolate: è previsto un contributo che può variare da € 100,00 (per la semplice attività di stabilizzazione) fino ad un massimo di € 300,00 (trecento/00) per ciascuno dei primi due animali d'affezione traumatizzati (cani, gatti) ritrovati incidentati sul territorio comunale e condotti all'Ospedale veterinario ai quali verranno eseguiti, dai Medici Veterinari del Dipartimento, gli interventi previsti dall'Accordo finalizzati alla stabilizzazione dell'animale. Il Dipartimento, dopo l'avvenuta stabilizzazione, contatterà il Comune che curerà il successivo collocamento dell'animale. Per eventuali prestazioni aggiuntive o ricovero l'Ospedale applicherà una tariffa scontata del 30% rispetto alle tariffe applicate al pubblico.
Dal terzo animale incidentato verrà applicato lo stesso sconto del 30%.

Cosa avviene se il cane o il gatto ha un proprietario?

Qualora l'animale risulti avere un proprietario, l'Ospedale Veterinario avrà cura di contattarlo, entro le 24 ore dalla presa in carico dell'animale, per l'assunzione della responsabilità delle ulteriori cure necessarie.

Qualora non fosse possibile rintracciare il proprietario, o non sia possibile identificarlo (in quanto l'animale risulta privo di microchip o tatuaggio), dopo le 24 ore, l'Ospedale contatterà il Comune sul cui territorio è avvenuto l'incidente stradale.

Scarica il volantino