Tu sei qui: Home Aree tematiche ERP Documenti Bando rinegoziazione canone di locazione

Bando rinegoziazione canone di locazione

Domande dal 28 settembre al 26 ottobre 2021 per i cittadini residenti nei Comuni dell'Unione Appennino Bolognese

Con Deliberazione della Giunta Regionale (DGR) n. 1275 del 02.08.2021 pubblicata sul BUR del 18.08.2021 sono stati stanziati fondi per favorire la rinegoziazione dei canoni di locazione.

A tal fine sono previsti contributi economici a sostegno della rinegoziazione dei canoni di locazione in favore di cittadini residenti nei Comuni dell'Unione dei Comuni dell'Appennino Bolognese.

Le domande di contributo dovranno essere presentate e sottoscritte congiuntamente sia dal proprietario che dall'inquilino dell'alloggio.

Le tipologie di rinegoziazione ammesse a contributo:

a) Riduzione dell'importo del canone di locazione libero (Art. 2, comma 1, Legge 431/1998) o concordato (art. 2, comma 3, Legge n. 431/1998) almeno del 20% per una durata non inferiore a mesi 6 e che abbia prodotto un importo della locazione rinegoziata non superiore a € 800,00 mensili

b) Modifica della tipologia contrattuale da libero (art. 2, comma 1 Legge 431/1998) a contratto concordato (art. 2, comma 3 Legge 431/1998) con conseguente riduzione dell'importo del canone di locazione che abbia prodotto un importo della locazione non superiore a € 700,00 mensili.


La rinegoziazione del contratto deve essere successiva alla data di pubblicazione della DGR 1257/2021 (18/08/2021) e deve essere regolarmente registrata presso l'Agenzia delle Entrate.

Il conduttore (inquilino) dell'alloggio deve essere residente presso nell'alloggio stesso e deve avere un ISEE inferiore ai 35.000€.

La raccolta delle domanda avverrà a partire dal 28 settembre fino al 26 ottobre 2021.

Le domande, con allegate le carte di identità dei due firmatari (proprietario ed inquilino), devono essere presentate utilizzando il modulo allegato al presente bando che dovrà essere presentato a mano al protocollo del proprio comune di residenza o inviato al proprio comune di residenza per posta (fa fede il protocollo comunale) o per PEC.


Per informazioni e supporto alla compilazione delle domande:
Sportello Sociale Comunale

Scarica il bando qui

Scarica il modulo di domanda qui